ASCRI, associazione per lo sviluppo della cultura professionale per la prevenzione e la gestione delle crisi d'impresa


ASCRI è un'associazione senza fini di lucro, addirittura priva del tesoriere.
I soci promotori la finanziano personalmente in nome della convinzione che la piccola media impresa italiana costituisca lo scheletro dell'economia del paese e necessiti di essere considerata ed aiutata.
L'associazione è nata ben prima dell'esantema di questa crisi a tutti nota, fondandosi sull'assioma che la prevenzione e la cura della crisi d'impresa fossero un elemento imprescindibile per il raggiungimento dello scopo dell'associazione.
L'osservazione pratica degli eventi ha dimostrato che le persone idonee a partecipare all'attività di prevenzione e cura della crisi sono: Magistrati, Dottori Commercialisti ed Esperti contabili, Associazioni degli imprenditori, Banche e Sindacati.
Il raggiungimento degli obiettivi dell'associazione è stato individuato nella diffusione della medesima sul territorio nazionale al fine di coinvolgere gli attori citati nella convinzione che possano, in un creativo confronto tra di loro, definire schemi e metodi di comportamento unanimi.



Il Presidente dell’ASCRI, in questo momento così duro per il nostro Paese, ha ritenuto di pubblicare queste righe che sintetizzano gli obiettivi dell’associazione e la voluntas della medesima a stimolare le persone.

CRISI O OPPORTUNITA' PER IL MONDO ?

Non pretendiamo che lo cose cambino se facciamo sempre la stessa cosa !
La crisi è la migliore benedizione che può arrivare a persone e paesi, perchè la crisi porta progressi.
La creatività nasce dalla difficoltà, nello stesso modo in cui il giorno nasce dalla notte oscura.
E' dalla crisi che nascono le iniziative, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi, supera se stesso senza essere superato.
Chi attribuisce alla crisi i propri insuccessi e disagi, inibisce il proprio talento e ha più rispetto dei problemi che delle soluzioni.
La vera crisi è la crisi dell'incompetenza.
Senza crisi non ci sono sfide e senza sfide la vita è una routine, una lenta agonia.
Senza crisi non ci sono meriti. E' dalla crisi che affiora il meglio di ciascuno, poichè senza crisi ogni vento è una carezza.
Terminiamo definitivamente con l'unica crisi che ci minaccia, cioè la tragedia di non lottare per superarla.


(Albert Einstein -1955)